AMD Ryzen 7 3700x Review : Il nuovo octa core a 7nm

BENCHMARK SINTETICI

I benchmark scelti sono Cinebench R20, ed i noti Corona 1.3 e Firestrike.

CINEBENCH R20

Questo test dà delle informazioni sulle perfomance sia in multithread che in single. Il 3700x, già out of box, mostra una notevole potenza. In multithread non ha rivali e svetta su tutti, staccando sensibilmente anche il 2700x, 8 core e 16 threads di precedente generazione.
In singolo c’è una lievissima differenza con il 3600x, che probabilmente scaldando meno, riesce a mantenere un clock leggermente più elevato sul singolo core.

In overclock il trend risulta immutato. Il 3700x ha una notevole potenza bruta in multithread.
Il distacco di 7 punti sul singolo rispetto al 3600x dipende esclusivamente dal fatto che sul 3600x siamo riusciti a raggiungere i 4400mhz su 3 dei 6 cores, frequenza raggiungibile anche dal 3700x, che però superando gli 1,36-1,37v inizia a scaldare abbastanza (complici anche queste temperature estive).

CORONA

In questo test non potevamo aspettarci risultati differenti. Il 3700x vince questa sfida agevolmente, cosa che si ripeterà anche in overclock.

Il nuovo Ryzen 7 overcloccato è l’unico a scendere sotto i 100 secondi. Un gran risultato che conferma le precedenti impressioni avute su cinebench, il 3700x ha molta potenza di calcolo, il che lo rende molto performante in rendering.

FIRESTRIKE

Su questo, più che conosciuto, benchmark di 3DMark, hanno una notevole importanza sia le performance in multithreads che in singolo. Come visto con il 3600x, i nuovi Ryzen hanno un comportamento migliore sul combined.
Il
 3700x sia sul physics che sul combined è in testa.

La situazione non cambia in overclock. Il 3700x raggiunge un ottimo punteggio sia sul physics che sul combined, staccando di un buon margine sia il 2700x che il 3600x.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.