Arctic Freezer 34 esports DUO Review, un concentrato di freddo artico

Montaggio, Test e Prestazioni

Indice

Montaggio

Abbiamo utilizzato il dissipatore su piattaforma AM4 ed il montaggio è stato veramente semplice ed agevole.


Per eventuali dettagli vi rimandiamo alla sezione apposita (raggiungibile tramite il barcode presente nel bundle) dedicata al prodotto QUI, che contiene delle gif sulle varie fasi di montaggio.

Test e Performance

Per i test sulla temperatura ci affideremo ad Aida 64, utilizzando lo stress test CPU, FPU, Cache.
Tutti i test sono effettuati su un Ryzen 7 3700x ed una x570 Meg Ace.

Il Freezer esports DUO mostra performance di ottimo livello, ben sopra il Wraith Prism del 3700x.
Va fatto un approfondimento ulteriore sul comportamento del sistema nei test “stock”.
La nuova piattaforma AMD, presenta una tecnologia innovativa chiamata XFR, che controlla la frequenza di boost ed i volt applicati sulla CPU in funzione di temperatura e carico. Ciò significa che, con i nuovi sistemi, quando guardiamo alle temperature ottenute, dobbiamo considerare che queste sono il risultato di una combinazione di più valori e vedremo un approfondimento a tal proposito nella pagina seguente.

Nel test fatto in precedenza su AIDA 64 abbiamo rilevato differenze di boost clock medio.
Il Freezer esports ha delle performance comparabili a quelle del Gelid Phantom Black, che però è un doppia-torre con 7 heatpipes e molto più ingombrante.
L’indagine fatta sul boost clock rileva che la differenza di temperatura tra il Freezer ed il dissipatore stock AMD sarebbe anche più accentuata a parità di frequenza e volt (come lo sarebbe quella tra il freezer esports, il gelid ed i due Liquid Freezer II). Infatti la tecnologia xfr, utilizzando il Wraith Prism defrequenzia il 3700x fino a 3980mhz circa, abbassando anche i volt fino ad a 1.3v. Invece con Freezer Duo mantiene un boost di 4040mhz a circa 1.34v.

AIDA 64 Cpu in overclock a 1.35v

L’overclock manuale ottenuto con volt fissi ad 1.35v mostra delle differenze maggiori. Il Wraith Prism si mostra inadeguato ed il Freezer esports DUO ha nuovamente delle performance comparabili a quelle del Gelid Phantom Black.

Cinebench R20 Overclock per CCX 1.4v

Con un overclock più spinto ed ai limiti del Daily abbiamo rilevato le performance dei dissipatori testati, escluso il Wraith Prism che è inadeguato con questo overclock, su Cinebench R20, benchmark molto in voga.
Il Freezer 34 esports DUO si è mostrato in grado di gestire il 3700x anche in una situazione di overclock molto aggressivo.
In tutti i test il dissipatore Arctic ha mostrato performance a livello di quelle del Phantom Black, che è un dissipatore dual tower con ben 7 heatpipes decisamente più grande ed ingombrante (con tutti i contro che ciò comporta). Questo denota che i materiali scelti ed utilizzati da Arctic, così come il progetto di tutta la struttura dissipante, sono di elevata qualità e rendono questo cubo di metallo nero un concentrato di freddo artico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.