Guida Benchmark e Stress Test. Testare la stabilità e la funzionalità dell’hardware

Benchmark

Esistono numerosi test per verificare il corretto funzionamento del nostro sistema.
Questi benchmark ci consentono inoltre anche di poter capire quanto effettivamente sia performante l’hardware a nostra disposizione e se tutto rende correttamente o meno di quanto dovrebbe. 

Cinebench R20

E’ un benchmark tra i più utilizzati per le performance della CPU.
Il test consiste nella renderizzazione di un’ immagine, dove ogni MHz ed ogni thread conta nel punteggio finale.
Il benchmark utilizza istruzioni complesse, come le AVX, per renderizzare le immagini, risultando un buon modo per testare la CPU.
Infatti è attualmente utilizzato anche come un primo stress test per vedere, rapidamente, se il sistema è fortemente instabile, soprattutto se vengono effettuate diverse run di fila.
Cinebench R20 è scaricabile dal sito Maxon Cinema 4D, ma lo si può trovare anche sullo store Windows.

Aida64 Latency Test

Un utilissimo software per il controllo delle prestazioni delle proprie RAM, è Aida64.
Con questo software è possibile ottenere misurazioni di diversi parametri, tra i quali i valori in MB/s di velocità di lettura/scrittura/copia/latenza di RAM, Cache L1, L2 ed L3.
Il software è a pagamento, ma è possibile scaricare una versione trial dal sito Aida64, consigliamo il download della versione Extreme. Noi in redazione abbiamo utilizzato la versione completa, tuttavia sulla versione Trial potrebbero mancare alcune voci.
E’ possibile ottenere una valutazione completa delle prestazioni delle proprie RAM, andando a cliccare su strumenti tra le voci presenti in alto. Successivamente si aprirà una tendina e bisognerà cliccare su Benchmark Cache e Memoria.
Si aprirà un riquadro simile a quello dell’immagine a seguire. Per far partire il test basta cliccare su start e lasciar fare tutto al software per qualche decina di secondi.

Se vi interessa invece sapere solamente le latenze delle vostre memorie, vi basterà andare sulla barra laterale o sulla pagina iniziale, cliccare su benchmark, e scegliere tra le alternative latenza memoria.
Il risultato apparirà in una tabella simile alla seguente.

3DMark Benchmark

3DMark comprende diversi benchmark per poter testare e per poter paragonare il proprio hardware con quello di altri utenti.
3DMark è possibile scaricarlo in maniera gratuita ottenendo la Demo attraverso Steam.

Ci sono limitazioni nella varietà dei benchmark disponibili nella Demo, ad esempio manca la feature del test per il DLSS ed il Ray Tracing. Manca anche la possibilità di poter personalizzare i test che si vogliono svolgere, ma nonostante tutto resta sempre uno dei test più completi.
I due test più famosi presenti in 3DMark sono Firestrike e TimeSpy. Il primo utilizza le DX11 ed il secondo le DX12.
Hanno al loro interno diverse fasi in cui vanno a testare la GPU e la CPU singolarmente, ed una fase in cui vengono testate insieme, per avere un risultato il più vicino possibile alle condizioni che si hanno nel mondo reale.
Per poter utilizzare i test basta scaricare la Demo, aprire l’applicazione e una volta aperta, clickare sui benchmark disponibili che più ci interessano e clickare su installa.

Superposition

E’ uno dei test più utilizzati per la propria scheda video, soprattutto quando si parla di prestazioni in OC.
Il test è abbastanza permissivo, infatti non è uno dei metodi migliori per poter trovare la stabilità assoluta per la propria GPU, e la CPU non incide quasi per nulla nei risultati.
Al contrario dei vari benchmark su Firestrike, su Superposition è possibile customizzare i test a proprio piacimento senza necessità di acquistare la key, essendo un test gratuito. Tra le varie modalità è possibile sfruttare la 4k optimized o addirittura 8k optimized (per le gpu più performanti), per testare la stabilità delle vram, che in questo modo vengono occupate in grande quantità.
La modalità più utilizzata dagli utenti, che consente una facile comparazione è 1080p Extreme.
E’ possibile scaricare il programma direttamente dal sito Unigine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.