Problemi per AMD e Nvidia nell’implementazione delle tecnologie sul mobile

Nel corso del 2020 AMD e Nvidia hanno annunciato diverse tecnologie riguardanti il settore laptop, le quali hanno come principale obbiettivo l’ottimizzazione dei consumi.
Purtroppo nessuna delle due compagnie è riuscita a far adottare tali tecnologie su larga scala.
A quanto pare, per tutto il 2020, l’AMD SmartShift che sarebbe dovuto essere presente nei laptop con hardware totalmente AMD sarà presente esclusivamente nel DELL G15 SE.
La notizia è stata data da Frank Azor, AMD Chief Architect of Gaming Solutions, su Twitter.

Anche dal lato verde però l’applicazione delle tecnologie presentate al lancio delle RTX Super per laptop non va bene.
Il Nvidia Advanced Optimus permette di passare in maniera automatica ed intelligente dalla IGPU alla GPU in base alla tipologia di carico. Ottenendo così un ottimizzazione dei consumi, anche mentre si usa il G-Sync.
Tale tecnologia attualmente è compatibile e confermata solo con due linee di laptop Lenovo.
Il Nvidia Advanced Optimus dovrebbe funzionare su device con CPU sia AMD che Intel. Attualmente però gli unici due modelli che lo supportano hanno CPU Comet Lake-H e GPU RTX Super.
Mentre per AMD la limitazione dell’adozione della tecnologia è imputabile al fatto che essa è nuova e ci vorrà tempo per far si che i produttori inizino ad utilizzarla, per Nvidia la cosa è differente.
Nvidia infatti avrebbe specificato quali display devono essere utilizzati se il laptop vuole superare la certificazione. Questo aumenta i costi di sviluppo e rende l’adozione dell’Advanced Optimus molto meno interessante per gli OEM.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.