Recap dell’evento AMD al CES 2021

L’evento di AMD al CES 2021 è stato prettamente incentrato sul settore Mobile dove la casa di Sunnyvale ha annunciato le APU Ryzen 5000 sia ad elevate performance che dedicate ai laptop ultraleggeri.
La lineup Ryzen 5000 per portatili a detta di AMD dovrebbe portare livelli di potenza e di efficienza energetica mai visti prima. Inoltre è presente un’elevata scalabilità della lineup, in modo da poter soddisfare gamers, creators e professionisti.
A differenza dal passato i produttori di laptop, pare che utilizzeranno i nuovi prodotti di AMD anche in portatili di fascia altissima, con 150 differenti modelli che dovrebbero essere prodotti dalla principali aziende quali HP, Acer, ASUS etc.
Le APU Ryzen 5000 come per le passate generazioni si dividono in una linea U, con bassi consumi, ed in una linea H con elevate performance. I processori sia per la linea U che per la H arrivano ad un massimo di 8 cores e 16 threads, ma nella linea U le CPU basate su architettura Zen 3 sono solo due il Ryzen 5 5600U ed il Ryzen 7 5800U, mentre le altre sono tutte CPU basate su Zen 2.
Nella linea di processori ad alta efficienza energetica AMD prospetta un miglioramento vicino al 15% sia per il Single Core che per il Multicore. Tutto ciò ottenendo anche una migliore efficienza energetica rispetto alla passata generazione.
A detta di AMD i processori della linea H inoltre sarebbero in grado di portare un miglioramento delle performance in Single Core del 23% ed in Multicore del 17% rispetto alla generazione precedente.
Rispetto alle passate generazioni, la novità assolute sono i processori HX (Ryzen 9 5900HX e 5980 HX) che presentano la possibilità di Overclockare sia la CPU, che il Fabric e le RAM. Ovviamente starà ai produttori scegliere se permettere all’utente di Overclockare le componenti.
Le frequenze sia per quanto le CPU della serie U, sia per quelle della serie H sono decisamente maggiori rispetto a quelle presenti sui Ryzen 4000. Inoltre le CPU che sono basate su Zen 3 presentano una cache raddoppiata ed un CCX unico da 8 cores che favorisce una notevole diminuzione delle latenze.
L’immissione effettiva dei prodotti con le nuove APU Ryzen dovrebbe avvenire entro la prima metà del 2021. Di seguito la lineup completa.

Ryzen 7 5800 e Ryzen 9 5900

AMD ha annunciato anche due nuove CPU Desktop le quali però, come vi abbiamo già raccontato in un precedente articolo, sono esclusive per il mercato OEM.
Le CPU in questione sono il Ryzen 7 5800 ed il Ryzen 9 5900. Entrambe le CPU presentano la stessa configurazione delle varianti X presenti per il mercato DIY, ma con delle frequenze più basse per poter mantenere un TDP di 65W.
Di seguito le specifiche complete delle due CPU.

Ryzen Threadripper PRO 3000

AMD ha anche dichiarato che i i Threadripper PRO 3000 potranno essere acquistati direttamente dall’utenza consumer presso i Retalier, eTailer ed i System Integrators.
I Threadripper PRO permettono all’utenza di poter accedere a tecnologie solitamente riservate al mercato server come il poter utilizzare ben 8 Memory Channel ed RDIMM e LRDIMM.
E’ presente inoltre il supporto a 128 Linee PCI Gen 4, ed ulteriori tecnologie di sicurezza implementate On-Chip.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.