Ufficiale la Lineup Intel della serie 10 Desktop

Finalmente è stata resa ufficiale la lineup Intel Core della famiglia Comet Lake-S.
Per la prima volta per la casa Blu arriva nel settore desktop consumer una CPU a 10 cores e 20 threads, il Core I9 10900K.
Il processore di punta della casa di Santa Clara nominalmente ha un boost clock di 5.3 GHz ed un TDP di 125W. Ricordiamo che per Intel il TDP è calcolato sul base clock che nel caso del deca-core 10900K è di 3.7 GHz.
Tutta la nuova famiglia di CPU è basata sull’ormai ben nota architettura Skylake e su processo produttivo a 14+++ nm.
Grossa novità della nuova serie di CPU è il nuovo spessore del die, che è più sottile di quello della passata serie (che talvolta causava delle inefficienze nella dissipazione).

Un’altra novità è il Thermal Velocity Boost, una tecnologia di boost che per massimizzare le performance della CPU permette un boost su pochi core, in base al carico ed alla temperatura. Tecnologia questa non molto dissimile da quello che abbiamo già visto ad esempio sulle CPU AMD col Precision Boost.
Finalmente sulle nuove CPU c’è la compatibilità di base per le DDR4 a 2933 MHz, nonchè l’Hypertreading lungo tutta la lineup.
Sarà presente una nuova linea di schede madri Z490 basate sul nuovo socket LGA1200. A quanto pare il nuovo socket potrebbe vantare una compatibilità con la serie 11, anche se questo è solo un rumor e va valutato come tale.
Le nuove schede madri presentano 24 Linee PCIe 3.0 alle quali si aggiungono 16 PEG (PCIe Graphics Lanes) per un totale di 40 linee. A queste si aggiungono poi caratteristiche importanti quali un controller Thunderbolt3, 10 Gb Ethernet e controller addizionali per USB 3.2.Saranno inoltre presenti 6 porte Sata 3.0, 4 USB 3.2.2.
Di seguito l’intera linea di CPU con relativi prezzi, che variano dai 122$ dell’I3 10100 ai 488$ del Core I9 10900K, e la cui disponibilità sul mercato è programmata per Maggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.