AMD lancia la sfida ai NUC di Intel

AMD ha reso nota la propria intenzione di entrare nel mercato dei mini PC con soluzioni definite Embedded.
Con queste soluzioni AMD vuole competere con Intel nelle soluzioni NUC.
A differenza di Intel però AMD, non propone soluzioni fisse progettate da sè, ma piuttosto nella realizzazione si affida direttamente ai partner.
La parte fondamentale del progetto però resta invariata e sono i chip Ryzen Embedded V1000 e R1000.
I sistemi AMD, come per i NUC, si rivolgono ai settori più vari. Come riproduzione dei multimedia, comunicazioni, e soluzioni a basso consumo per le imprese, alle quali la soluzione pare rivolgersi principalmente.
I chip Embedded, V1000 e R1000, che daranno corpo a tali soluzioni sono stati annunciati a rispettivamente a Febbraio 2018 e 2019.
Il chip R1000 si compone di una CPU dual core, basato su architettura Zen+, con SoC BGA e una GPU Vega 3.
Il chip V1000 è basata su architettura Zen, ed in questo caso abbiamo 4 cores e 8 threads, con una GPU Vega 11. Anche in questo caso si tratta di un SoC BGA non compatibile con le comuni schede madri.

I chip a detta di AMD saranno disponibili per 10 anni, avranno un TDP che può spaziare da 6 a 54W.
I prodotti Embedded inoltre sempre secondo AMD  ”possono gestire software per la machine vision, il rilevamento di oggetti, l’inferenza e l’analisi grazie ai software dei partner”. Oltre a supportare OpenCL e Rocm (Radeon Open Compute).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.