E’ ufficiale, l’intero ecosistema Apple sarà basato su architettura ARM

In un giorno storico per Apple al WWDC 2020, la casa di Cupertino annuncia ufficialmente che la prossima generazione di prodotti Mac sarà basata su SoC ARM.
La transizione dei prodotti Mac da CPU Intel a SoC prodotti da Apple stessa renderanno più facile per gli sviluppatori ottimizzare le applicazioni sull’intero ecosistema Apple.
E’ stato inoltre annunciato il nuovo major update per il MacOS, Big Sur.
Big Sur pare essere il più grande update effettuato nell’arco dell’ultima decade ed include tecnologie che permetteranno una facile transizione al nuovo hardware.
Infatti per la prima volta gli sviluppatori di app potranno programmare i loro software per iOS e iPadOS e pubblicarli su MacOS senza modifiche.
Per aiutare gli sviluppatori nel programmare app per il nuovo Apple Silicon, la casa della mela ha lanciato lo Univarsal App Quick Start Program. Il programma fornisce un accesso a documentazione, supporto forum e l’accesso a versioni beta di MacOS.
Apple pianifica di rilasciare il primo Mac con un SoC prodotto in casa entro l’anno e la completa transizione avverrà entro due anni. Perciò continueranno ad essere supportati e rilasciati prodotti basati su processori Intel fino al completamento della transizione.

Il supporto alle app anche su prodotti Intel sarà garantito dall’utilizzo dall’application binaries di Universal 2 presente in XCode 12. XCode funzionerà da compiler, editor e debugging tool, grazie al quale gli sviluppatori potranno creare applicazioni che saranno cucite su misura sull’efficienza e sulle performance dei nuovi Mac con Apple Silicon restando compatibili coi prodotti Intel.
I membri dell’Apple Developer Program potranno iniziare a rendere le loro app compatibili con la nuova piattaforma Mac usando la beta di Big Sur ed Xcode 12.
Il Developer Kit consisterà in una piattaforma con  un SoC Apple A12Z Bionic con 16 GB di memoria e 512 GB di SSD.
Il costo per l’uso del Kit per gli sviluppatori sarà di appena 500$ e si può aderire al programma su developer.apple.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.