Samsung svela il SoC Exynos 2100

Nel recente passato Samsung è stata spesso criticata perchè offre prodotti con chip differenti in base alla regione in cui vi trovate. Di fatto, molti dei telefoni e dei tablet Samsung possono presentare un chip Exynos o Snapdragon, in base al se vi troviate in Nord America, in Europa o in Asia. Il problema non sussisterebbe se i SoC proprietari di Samsung mantenessero gli stessi livelli di efficienza energetica e performance dei chip della rivale americana.
Samsung nel suo evento del CES ha presentato il SoC Exynos 2100 nella speranza che il nuovo chip possa colmare il gap con la controparte Snapdragon. Il nuovo SoC top di gamma della casa coreana è prodotto col processo produttivo Samsung 5 nm EUV. Nel nuovo chip di Samsung è presente una CPU con 8 cores, divisi in 3 cluster, di cui 4 cores ad alta potenza e 4 ad alta efficienza.
I 4 cores ad alta potenza si dividono in un cluster in cui è presente un unico core ARM Cortex-X1 da 2.9 GHz ed un cluster con 3 cores  ARM Cortex-A78. I cores ad elevata efficienza invece sono raggruppati in un cluster con 4 cores ARM Cortex-A55.
La GPU è rappresentata da una ARM Mali-G78, la quale dovrebbe portare con se un miglioramento delle performance di circa il 40% rispetto a quella presente nell’Exynos 990.
La nuova Mali-G78 porta con se anche il supporto alle ultime versioni delle API quali Vulkan ed OpenCL ed il supporto alle ultime tecnologie di AR, VR e MR.
L’Exynos 2100 ,integra anche delle nuove tecnologie come l’AMIGO (Advanced Multi-IP Governor) per poter ottimizzare i consumi del chip.
L’Exynos 2100 dovrebbe vedere grossi passi in avanti anche lato IA, dato che presenta una NPU da 3 cores ridisegnata che dovrebbe permettere 26 TOPs, più del doppio rispetto alla passata generazione.
L’ISP anche è stato rinnovato, supportando ora sensori fino a 200 Mp ed in grado di usare ben 4 fotocamere contemporaneamente. Ciò unito alle nuove capacità di IA dovrebbe permettere al device di poter riconoscere e mettere a fuoco gli elementi ed aggiustare autonomamente le impostazioni della fotocamera in modo da poter ottenere foto con molti più dettagli ed una più elevata qualità generica.
Il modem 5G integrato dell’Exynos 2100 supporta le reti 5G sub-6 GHz e mmWave ed offre una velocità massima di download fino a 5,1 Gbps in sub-6 GHz e 7,35 Gbps in mmWave.
L’Exynos 2100 è attualmente nella fase di produzione di massa è sarà immesso sul mercato con i prossimi smartphone top di gamma di Samsung.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.